Newsletter #16 – Italiano

Car* amic*, car* compagn*,

di nuovo sono passati due mesi da quando abbiamo pubblicato la nostra ultima Newsletter. In questo periodo sono successe molte cose. Per molti giorni migliaia di persone hanno resistito contro l’occupazione turca in Rojava e migliaia in tutto il modo hanno reso visibile il loro legame con la rivoluzione e la costruzione di una società libera.

Di seguito vogliamo condividere alcune pubblicazioni della Comune Internazionalista, di Make Rojava Green Again e della campgana RiseUp4Rojava. E insieme vogliamo ricordare compagn* che nella resistenza contro il fascismo turco hanno dato la vita, in particolare l’amico e compagno Sehid Andok Cotkar e la nostra amica e compagna di strada Ceren Güneş. Continuano a vivere nella nostra lotta! Sono eroi* del nostro tempo.

# Situazione politica attuale

Per compiere i passi giusti nel nostro lavoro, dobbiamo continuamente analizzare e valutare la situazione politica e militare. Solo così possiamo tenere d’occhio il quadro complessivo. Perché la situazione in Rojava e l’intervento della Turchia si può capire solo nel contesto degli sviluppi del Medio Oriente a livello complessivo. A questo proposito abbiamo pubblicato una serie di analisi su piani imperialisti, giochi diplomatici e la resistenza rivoluzionaria contro l’invasione turca in Rojava.

Con la ritirata tattica delle Forze Democratiche della Siria, la situazione tra le città di Serekaniye, Gire Spi, Ain Issa e Til Temir è cambiata di nuovo. Questa fase della guerra – con intensi bombardamenti dell’aviazione turca in molti luoghi, massicce offensive di terra e scontri di interi giorni – si è modificata in una fase di guerra a bassa intensità. Ma non durerà a lungo. Dobbiamo essere pront* a difendere la rivoluzione.

# Resistenza contro il fascismo turco sulla linea del fronte in Rojava

Nella resistenza delle forze di autodifesa e della popolazione di città come Serekaniye, Gire Spi, Ain Issa e Til Temir, hanno svolto il loro ruolo anche internazionalist*. Un’internazionalista ha condiviso il suo in una lettera e sottolinea l’importanza delle molte azioni che ci sono state in tutto il mondo.

In un video comune https://internationalistcommune.com/global-call-to-defend-the-rojava-revolution/ hanno fatto appello a unirsi alla resistenza, sia in Rojava nelle strutture civili dell’Amministrazione Autonoma democratica sia tutto il mondo. Perché oggi in Rojava ha luogo lo scontro tra due sistemi; tra una società democratica da un lato e lo Stato, il patriarcato e il capitalismo dall’altra. In questa lotta si tratta del futuro dell’umanità.

Della difesa della rivoluzione, la Comune Internazionalista ha riferito nei suoi #ResistanceDiaries. Fin dal primo giorno degli attacchi, attivist* della Comune hanno documentato la resistenza sociale, ma anche i crimini dello Stato turco.

# La rivoluzione delle donne

Come internazionalist* frequentiamo le formazioni in cui la società si prepara alla difesa della rivoluzione. In questo le donne svolgono un ruolo particolare. In un breve articolo riferiamo delle nostre esperienze nella partecipazione a una formazione di donne che imparano a difendere se stesse.

# Make Rojava Green Again – Ai tempi della guerra

A causa dell’attacco della Turchia fascista molti dei lavori ecologici in Rojava e nella Federazione Democratica si sono dovuti interrompere. In tempo di guerra le forze servono altrove. Nonostante questo la campagna ha svolto un ruolo importante nella difesa della rivoluzione.

Molt* attivist* per il clima ci hanno chiesto cosa possiamo fare tutt* noi per dare sostegno alla rivoluzione nel nordest della Siria. Con le esperienze della vita e della resistenza in Rojava abbiamo risposto a questa importante domanda.

E parte di questo sostegno della solidarietà e comunanza nella lotta per la giustizia climatica e contro la geurra si è vista il 29.11.2019, nella giornata del 4° sciopero globale per il clima.

# „Una speranza internazionale“

La lotta in Rojava e in Kurdistan è una lotta comune di molti movimenti e di molte persone a livello mondiale. E una lotta particolare tra queste è la resistenza del movimento zapatista in Messico. In occasione del 25° anniversario dall’inizio della resistenza in Chiapas il nostro amico e compagno caduto S. Bager ha scritto un messaggio alle amiche e agli amici in lotta in Chiapas, nel quale si dice tra l’altro: „La loro lotta e la nostra lotta sono inscindibili, Parte di una rivoluzione globale che in questo senso è una rivoluzione culturale: la lotta per un modo diverso di vivere“.

Nel loro viaggio in Rojava due attivist* dei Gilets Jaunes parlano dei loro obiettivi e di cosa collegano alla rivoluzione in Rojava.

# La guerra è una guerra dei media

La guerra in Kurdistan è sempre anche una guerra per l’opinione della società. Noi lo chiamiamo guerra speciale, quando nei media viene già anticipato il fallimento della rivoluzione, le persone demoralizzate e in questo modo si vogliono distruggere il loro spirito di resistenza e le loro speranze. Per questo vogliamo condividere con voi alcune pagine nelle quali in diverse lingue ci si può informare sugli sviluppi in Rojava, Kurdistan e la difesa della rivoluzione in Europa.

ReteKurdistan http://www.retekurdistan.it/

ANF https://anfenglishmobile.com/

Rojava Information Center https://rojavainformationcenter.com/

RiseUp4Rojava https://riseup4rojava.org

Women Defend Rojava https://womendefendrojava.net

Comune Internazionalista https://internationalistcommune.com/

# RiseUp4Rojava

La campagna RiseUp4Rojava è diventata un punto di riferimento importante per molte persone che si sentono legate alla rivoluzione in Rojava e partecipano alla difesa delle sue conquiste. Proprio negli ultimi mesi di violenti attacchi contro il Rojava, la campagna ha reso visibile la solidarietà globale con la rivoluzione e ha unito le forze democratiche contro il fascismo turco e l’occupazione del Rojava. Con il primo giorno della guerra di aggressione sono iniziate centinaia di azioni in tutto il mondo. È stato impossibile documentarle e registrarle tutte, ma abbiamo documentato le prime 6 settimane della resistenzaabbiamo documentato le prime 6 settimane della resistenza.

E migliaia di persone hanno risposto all’appello di RiseUp4Rojava per la giornata di resistenza gloable per il Rojava con il motto: „La rivoluzione nel nordest della Siria vincerà, il fascismo sarà abbattuto!“.

# Sostenere la Comune Internazionalista

Noi come componenti della Comune Internazionalista provenienti da diverse regioni di questo mondo ci intendiamo come parte di un movimento democratico, ecologico e femminista a livello mondiale. In questo senso invitiamo tutte e tutti a diventare parte del lavoro della Comune Internazionalista e contribuire a sostenere il lavoro qui.

Perché noi non vogliamo dover usare le scarse risorse dell’Amministrazione Autonoma Democratica, ma essere parte della solidarietà internazionale e finanziare autonomamente il nostro lavoro.

Vogliamo ringraziare tutte e tutti coloro che con le loro donazioni, traduzioni, trascirizioni e molto altro hanno contribuito al successo dei lavori della Comune Internazionalista e di Make Rojava Green Again.

Saluti rivoluzionari,

Comune Internazionalista del Rojava
e Make Rojava Green Again
gennaio 2020